Senza categoria

Orienteering, lo sport nato a Stoccolma

Nei primi mesi in Svezia ho avuto la fortuna di essere ospitata da una famiglia svedese. Un giorno Hans, il capo famiglia, mi ha invitata a vedere insieme a lui quella che definì “una gara di corsa importante”.

C’erano questi signori spersi in mezzo ad una foresta che andavano (apparentemente) a casaggio per il bosco con una cartina in mano. All’epoca lo svedese per me era qualcosa di sconosciuto ma i telecronista trattò la cosa con un certo entusiasmo.

Io ridevo (sotto i baffi) a vedere le scene buffe di questi signori che si mettevano a correre in cerchio o che si fermavano improvvisamente o si abbassavano senza un motivo apparente.

Questa disciplina esiste, ed ha un nome orienteering.  Ed è tipicamente scandinava. A dirla tutta la prima gara di orientering, quello da corsa, fu organizzata nel non-così-lontano 1919 vicino a Stoccolma. La disciplina acquistò talmente tanti fan che pochi anni dopo nel 1932 divenne internazionale.  Nel 1959 fu fondata una federazione e attualmente è parte dei Giochi Mondiali dal 2001.

Voi lo conoscevate? Se la risposta è no, non c’è da stupirsi. Infatti se la Svezia è campione assoluto di questo sport dove nelle gare internazionale è riuscita ad ottenere la bellezza di 153 medaglie, l’Italia ha all’attivo solo 1 bronzo.

Noi siamo per altri sport, poco da fare. Anche se a leggerne un po’ si capisce quanto effettivamente non sia per niente banale e quanto richieda grande prestanza fisica e senso dell’orientamento. Infatti il compito dell’atleta è quello di trovare le “lanterne”, così detti “punti di ritrovo”, tramite l’utilizzo di una mappa e di una bussola… insomma, niente gps! 😉

 

Se siete interessati a saperne di più c’è il sito della FISO, Federazione italiana Sport Orientamento.

Buona giornata a tutti!

 

 

Annunci

3 thoughts on “Orienteering, lo sport nato a Stoccolma

  1. Quando ero all’università (oltre una decade fa) c’è stato un anno che andava molto di moda. Alcuni compagni vi hanno partecipato e hanno riferito che fosse un modo divertente per fare qualcosa insieme in mezzo alla natura. Mi hanno spiegato a grandi linee come funziona ma non ho colto cosa ci fosse di entusiasmante.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...